by antonioferrari.net

domenica 12 luglio 2015

ore 22.30: Giorgio Canali & Rossofuoco

ingresso libero

Non ci dovrebbe essere bisogno di spendere troppe parole per spiegare chi è Giorgio Canali.
Musicista, produttore, autore, stretto collaboratore di numerosi gruppi italiani e stranieri…amato trasversalmente da generazioni diverse. Chitarrista dei CCCP Fedeli alla linea, poi diventati CSI, Consorzio Suonatori Indipendenti e successivamente PGR, Giorgio Canali ha dato il via alla sua carriera solista, supportato dalla sua band Rossofuoco, nel 1998 con l’album Che Fine Ha Fatto Lazlotòz (pubblicato in Italia da Sonica e distribuito in Francia con il titolo di 1000 Vietnam), seguito nel 2002 da Rossofuoco (uscito per Gammapop). Entrambi i dischi contengono canzoni scritte in italiano e in francese.
Il terzo album è invece Giorgio Canali & Rossofuoco (il cui titolo originario è però rappresentato dalla freccia disegnata in copertina), uscito nel 2004 per La Tempesta. Nel 2007 è la volta di Tutti Contro Tutti, sempre per La Tempesta, che contiene tra gli altri anche la versione italiana di un brano in francese già presente nel primo disco. Il quinto lavoro, Nostra Signora della Dinamite, esce invece nel 2009 mentre è del 2011 l’ultimo album, Rojo.
L’intensa attività di produttore – tra i dischi più famosi da lui prodotti l’omonimo esordio dei Verdena (1999), Sguardo Contemporaneo di Bugo (2006) e Canzoni da Spiaggia Deturpata di Le Luci della Centrale Elettrica (2008) – l’ha portato a collaborare con un numero impressionante di artisti tra cui ricordiamo Marlene Kuntz, Noir Désir, Litfiba, Timoria, PFM, Yo Yo Mundi, Tre Allegri Ragazzi Morti, Virginiana Miller, Ulan Bator, the Zen Circus e Le Luci Della Centrale Elettrica.
I suoi lavori confermano la vitalità di uno dei più originali autori del panorama italiano, che sa coniugare, con immutata maestria, poesia e impegno sociale, sguardo acuto sui nostri tempi e passione viscerale.

www.facebook.com/pages/Giorgio-Canali/40923321642?fref=ts

 

ore 22.00: Le Capre a Sonagli

ingresso libero

La band mescola attitudine stoner e approccio lo-fi,come pirati del deserto, veleggiano tra dune e saloon armati solo della loro “Musica da transumanza”… Le Capre a Sonagli iniziano il loro percorso nel 2011 dando alla luce il loro primo omonimo album interamente autoprodotto, nel 2012 licenziano il secondo album ‘SAdiCAPRA’ dove riscontrano sin da subito il consenso positivo degli addetti ai lavori arrivando ad avere lo streaming integrale sul sito de LA REPUBBLICA XL e a recensioni positive sul sito ROCKIT oltre ad una attività live intensa che li porta la band in giro per tutta la penisola. A Febbraio 2015 presenteranno il loro terzo album ‘IL FAUNO’ per #Hastag dischi e partirà il tour di promozione dell’album che li vedrà protagonisti in ogni angolo d’Italia

www.lecapreasonagli.it/

 

ore 21.30: Fletcher

ingresso libero

I Fletcher nascono nel 2011 dall’incontro fortuito tra Andrea Manzoni e Daniele Milesi in una sala prove non meno umida delle altre, i due giocano e improvvisano in chiave blues, imparano a conoscersi e affinano le proprie sonorità prima di farsi conoscere grazie all’ep “Fletcher” del 2012. Inizia anche la loro movimentata attività live che li vede condividere il palco con nomi del calibro di Bud Spencer Blues Explosion, Il TeatroDegli Orrori,       Il Pan del Diavolo e I Giardini di Mirò oltre a numerosi live in tutta Italia.
Dopo altri due anni di lavoro ritengono sia giunto il momento di prendere in mano lo scalpello e lavorare quel prezioso ceppo di legno che custodivano gelosamente attendendo il
momento giusto: così nasce ‘WOODMADE’ primo album in uscita il 28 febbraio per #Hastag dischi e inizia il loro straordinario viaggio

www.facebook.com/fletchersound/timeline